Books tag #2: I diritti del lettore.

maggio 09, 2016

Buon inizio settimana lettori! Questi, per me, saranno giorni piuttosto frenetici quindi vi chiedo subito scusa se non riuscirò a rispondere tempestivamente ai vostri commenti; in ogni caso, però, questo fine settimana mi sono dedicata alla stesura di qualche post che vi terranno compagnia. Per domani, infatti, è programmata una recensione; per mercoledì il nostro abituale appuntamento di www; per giovedì un'altra rubrica; e -ma di questo non sono sicura- venerdì vorrei pubblicare il Book Haul di Marzo. Insomma, questa settimana non ci sarò, ma ci sarò comunque.




IL DIRITTO DI NON LEGGERE: Un libro che non avete alcuna intenzione di leggere.


The Queen of the Tearling è un libro che ho visto ovunque, per mesi interi, e che mi ha attirata a se con forza sin dal nostro primo incontro; perché, ammettiamolo, questa copertina è spettacolare. Ma, nonostante questo, dato che la trama non ha acceso in me il disperato bisogno di approfondire la conoscenza della storia, credo che rinuncerò alla lettura di questo libro nel prossimo futuro.

IL DIRITTO DI SALTARE LE PAGINE: Un libro che avete letto saltando le pagine, intere descrizioni.


Redenzione e tormento è un libro che, tutto sommato, mi è piaciuto, ma al suo interno si sono ripetute talmente tante scene mielose che dalla metà in poi ho cominciato a saltarle. Lo so, non sono un tipo molto romantico ahahahah.

IL DIRITTO DI NON FINIRE UN LIBRO: Un libro che avete lasciato a metà.


Un po' per la scrittura dell'autrice, un po' perché la storia sembrava non portare a nulla, ho deciso di interromperne la lettura di Insurgent, per dedicarmi ad altro. So che questo è un libro che è piaciuto praticamente a tutti -in effetti comincio a chiedermi se solo io ho un problema con i libri della Roth- ma, per quel che mi riguarda, non credo nemmeno che ne riprenderò mai la lettura.

IL DIRITTO DI RILEGGERE: Un libro che avete letto più volte.


Lo so che ho appena detto di non essere un tipo romantico, ma dato che in Orgoglio e pregiudizio troviamo molto di più che la classica storia d'amore in cui le passioni prendono il sopravvento sulla ragione, non ho potuto fare a meno di amarlo. In più, per me la scrittura della Austen -non posso farci niente- è ammaliante. Quando inizio un suo libro leggo fin quando ne ho le forze. Per me è una vera e propria droga.

IL DIRITTO DI LEGGERE QUALSIASI COSA: Un libro per bambini che avete letto da adulti e da bambini.


Una scelta molto banale, lo ammetto, ma sebbene io abbia letto diversi libri per bambini, ultimamente, non ho riletto quelli che avevo già assaporato nell'infanzia, se non uno: Harry potter e la pietra filosofale. Ogni volta che ne riapro le pagine mi sembra di tornare indietro nel tempo.

IL DIRITTO AL BOVARISMO: Il libro che più di tutti vi ha fatto desiderare di esserne i protagonisti.


Questa è una domanda difficile. Citerei di nuovo Harry Potter perché, dai, chi non vorrebbe vivere nel mondo creato dalla Rowling? Però non vorrei essere ripetitiva. Credo quindi che la mia scelta ricadrà su Queste oscure materie di Philip Pullman, ovvero il mio libro/saga preferito in assoluto. Viaggiare tra le dimensioni e i mondi? Conoscere il vero amore? Una missione pericolosa ma eccitante da intraprendere? Eccomi a disposizione.

IL DIRITTO DI LEGGERE OVUNQUE: il posto più strano in cui abbiate letto.

Bé io leggo veramente ovunque: sul letto, nella vasca da bagno, in macchina, sul pullman, camminando, in giardino, a scuola e mi è capitato persino a delle feste di compleanno particolarmente noiose. Insomma, sono proprio senza speranza.

IL DIRITTO DI SPIZZICARE: Il libro che spizzicate di più perché ne sentite la mancanza.


Io non rileggo facilmente i libri, ma ce n'è uno che ogni tanto amo riprendere in mano: Red. Sotto un punto di vista oggettivo so di aver letto di meglio, durante tutti questi anni, ma si tratta del romanzo che ha fatto nascere in me la voglia di assaporare nuove letture, quindi in un certo senso si tratta della storia che mi ha iniziata alla vita da lettrice. E gli e ne sono molto grata.

IL DIRITTO DI LEGGERE A VOCE ALTA: Un libro che almeno una volta avete provato a leggere a voce alta.


Direi più o meno tutti ahahah. Amo sentire come risultano le parole dei libri pronunciate, l'una accanto all'altra, a voce alta. Ovviamente non li leggo dall'inizio alla fine in questo modo, ma mi piace iniziali così, se le circostanze me lo permettono -forse sarebbe un po' strano, infatti, se durante una lezione particolarmente inutile/noiosa mi mettessi a leggere con voce possente il signore degli anelli, no?. In ogni caso, se devo citare un libro in particolare, direi proprio Il signore degli anelli, perché leggerlo ad alta voce è un'esperienza magnifica, poetica.

IL DIRITTO DI TACERE: Un libro che vi ha sconvolto così tanto che non avete voglia di condividere quelle emozioni con nessuno.


Cercando Alaska non è un libro che mi ha propriamente fatto schifo. La scrittura di Jhon Green è sempre esemplare, ma ammetto che dopo Colpa delle stelle, le mie aspettative per questo autore erano diventate stellari, e la storia di Alaska non è riuscita a soddisfarmi completamente. Non ne ho parlato con nessuno perché mi sembrava quasi di fare un torto all'autore, ma credo sia giunto il momento di rivelare questo piccolo segreto.

Che ne dite? Vi è piaciuto questo tag? Come sempre non nominerò nessuno, ma sarò felice di leggere le vostre risposte :)

You Might Also Like

2 commenti

  1. Nomina me! Nomina me! Mi piace un sacco, quasi quasi te lo rubo *si guarda intorno*
    Sai che mi trovo d'accordo con te su tanti titoli? In particolare Insurgent (ho finito la lettura della trilogia come sfida personale) e Harry Potter u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah vero che è carinissimo questo tag? L'ho trovato all'ultimo ma non ho resistito dal rispondere alle domande.

      Sono contenta di aver trovato qualcuno che la pensa come me sulla trilogia della Roth, è davvero un sollievo (stavo cominciando a pensare di avere qualche rotella fuori posto).

      Comunque sarò felice di leggere le tue risposte se pubblicherai lo stesso tag 💗

      Elimina

About me

Benvenuto sul mio Blog!
Io mi chiamo Sonia, ho vent'anni e sono un'appassionata lettrice. Ho iniziato a divorare libri su libri tra la terza media e la prima superiore e, fatta eccezione per un paio di periodi piuttosto stressanti e colmi d'impegni, non ho più smesso. Il mio genere preferito in assoluto è il Fantasy, ma sono abbastanza eclettica dal punto di vista delle letture; l'unico genere che non sono in grado di apprezzare quasi mai è quello rosa ma, forse, migliorerò anche in questo.
Su questo mio piccolo angolino virtuale mi dedicherò a recensire romanzi letti, a consigliartene di nuovi tramite alcune rubriche e ad aggiorarti su eventuali novità in ambito letterario; quindi resta connesso e ci rileggiamo presto!

Cerca nel blog